Wednesday, March 7, 2018

Bambiland di ElenaMarini in mostra a Pistoia. Un 8Marzo tra Poesiavisiva e un' installazione con le tracce del sangue dell'artista.

Di Francesco Bonazzi. Bambiland di ElenaMarini in mostra a Pistoia.
Un 8Marzo tra Poesiavisiva e un' installazione con le tracce del
sangue dell'artista. Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poeta,
mostra, artista, donna, Unesco, art, Poesia, Poesia-Visiva, SPOT,
Arte, Arte Contemporanea,
La mostra "THE WOMAN WHO ISN'T THERE", attraverso gli SPOT di Elena
Marini, sottolinea come nell'immagine dei media venga veicolato lo
stereotipo di una donna inesistente nella realtà, che non tiene conto
delle sue peculiarità individuali, dei suoi desideri e delle sue
aspettative, costringendola a una perdita della sua vera identità a
vantaggio di un modello formattato che la associa a temi come la
bellezza, moda, spettacolo, sessualità a scapito del suo impegno
sociale, culturale e della professionalità.


Il COMITATO PROMOTORE PER IL CLUB PER L'UNESCO DI PISTOIA ha
organizzato, nei giorni 10 e 11 marzo 2018, una mostra di Elena
Marini, poeta visivo, presso la Chiesa di Santa Maria del Carmine
(Piazza del Carmine, Pistoia).



Una installazione che completa l'esposizione, dal titolo "BAMBILAND",
estende il tema della violenza fisica, psicologica e mediatica ai
bambini, con 27 SPOT realizzati nel 2015, dove il poeta, donna e
madre, compie un atto di denuncia sociale senza precedenti nella
storia della Poesia Visiva.


Sarà introdotto da Monica Bonechi (Coordinatrice del Comitato
Promotore per il CLUB per l'UNESCO di Pistoia) a cui seguirà
l'intervento di Claudia Placanica (Author, Educator, Ricercatrice di
Socio-Culture Contemporanee) sulla Poesia Visiva negli SPOT di Elena
Marini e si concluderà con un intervento dell'artista.


L'UNESCO è impegnata soprattutto in campo educativo e culturale
attraverso le proprie iniziative, a sostenere gli obiettivi
dell'AGENDA 2030 per lo sviluppo sostenibile che nei traguardi da
raggiungere, subito dopo l'eliminazione della povertà e della fame, la
salute e l'educazione prevede l'uguaglianza dei diritti e delle
opportunità.



L'iniziativa, in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI
DELLA DONNA, vuole essere di stimolo ad una riflessione sul
riconoscimento delle differenze di genere come passo decisivo per il
raggiungimento dell'uguaglianza dei diritti e delle opportunità, per
valorizzare l'esperienza , la cultura e i valori di cui le donne sono
portatrici in ogni campo.


L'evento si aprirà alle ore 9:00 del giorno 10 Marzo 2018 e nella
stessa giornata è previsto alle ore 17:00 un incontro sul tema
"Riconoscere le differenze di genere, per i diritti e le opportunità
attraverso la creatività".


Aderisce all'evento STUDIO 38 CONTEMPORARY ART Gallery di Pistoia

La mostra rimarrà aperta anche il giorno 11/3/2018 dalle ore 9:00 alle 19:00.


L'invito è rivolto alla cittadinanza. L'ingresso è gratuito.

Saranno esposti in tutto 39 SPOT


Elena Marini SPOT 40x30 cm, sono 12 e gli SPOT 15x15 cm sono 27,


Nome Artista: Elena Marini Nome SPOT: SPOT n° .... Dimensione SPOT:
collage su carta 40x30 cm o college su carta con sangue 15x15 cm Anno
di creazione fra il 2015 e il 2017

Collegamento ipertestuale alla HOME di Elena Marini:
www.elenamarinipoetavisivo.com


poesia, Poesia-Visiva, SPOT, Elena-Marini,Pistoia, PoesiaVisiva,
poeta, Arte, Arte Contemporanea, mostra, artista, donna, Unesco, art,


Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poeta, mostra, artista, donna,
Unesco, art, Poesia, Poesia-Visiva, SPOT, Arte, Arte Contemporanea,



UrlTube Magazine - La strage degli innocenti - oggi - Cisterna:
tutti in strada per ricordare Alessia e Martina, le bimbe uccise dal
padre Luigi Capasso "Cisterna vi porterà per sempre nel cuore": la
fiaccolata per ricordare Alessia e Martina a Latina Seimila persone
salutano Martina e Alessia con una fiaccolata a Cisterna Latina due
bambine uccise Cisterna di Latina, lo strazio della zia delle bambine
uccise Video relativi a due bambine uccise La zia delle due bambine
uccise questa mattina dal carabiniere suicida in lacrime - ieri La
strage degli innocenti è un episodio presente nel Vangelo secondo
Matteo, in cui Erode il Grande, re della Giudea, ordinò un massacro di
bambini allo scopo di uccidere Gesù, della cui nascita a Betlemme era
stato informato dai Magi. - Giovanni Pisano, marmo, 1301, particolare
del pulpito di Sant'Andrea, Pistoia Gentile da Fabriano, 1425,
particolare del polittico Quaratesi Chiesa di San Niccolò Oltrarno (s
Duccio da Buoninsegna, 1308-11, partic. delle madri, tempera su
tavola, Siena, Museo dell'Opera del Duomo Guido Reni, 1611-1612, olio
su tela, Bologna, Pinacoteca Nazionale - Nicolas Poussin, 1628-1629,
olio su tela, Chatilly, Musée Condé - Chiesa di Santa Maria del
Carmine (Pistoia) Coordinate: 43°56′10.5″N 10°54′59.48″E /
43.936249°N 10.916522°E43.936249; 10.916522 La chiesa di Santa Maria
del Carmine è uno dei pochi esempi di Barocco toscano a Pistoia. It
was founded together with the annexed convent of the Carmine in 1291
by the Carmelite friars. In the sixteenth century it was completely
remodeled in the taste of the time by the architect Antonio Arrighi,
who enlarged its dimensions and decorated it with stuccowork. In 1741
the architect from Pistoia Raffaello Ulivi took care of a further
restoration in late baroque forms, taking care to hide the roof with a
large vault and enriching the interior, completely redesigned, with
appropriate decorative insertions. The quality of the decorations
conceived in a unitary way with stuccos and frescoes in the vaults, of
the Florentines Vincenzo Meucci and Tommaso Gherardini, made it one of
the most valuable environments of the time. The result of all these
interventions that have occurred over time is a harmonious synthesis
of almost original Renaissance elements with eighteenth-century
inserts in rococo style and a precious casket of well-preserved works.
Church and convent were the object of Napoleonic suppression in 1803.
The church, officiated until 1927, underwent careful restoration in
2003. After a scrupulous diagnostic investigation, both inside and
outside the building took place. The external plasters have been
restored in the colors and in the forms, and structural interventions
have been carried out in the vault using carbon fibers and in wooden
trusses using metal devices and wooden prostheses. Description
Vincenzo Meucci owes the stuccoed cornices of the nave and the works:
the Rest during the flight into Egypt, the Nativity, the Annunciation,
the Birth of the Virgin present in the apse. To Tommaso Gherardini we
owe the reasons in the apse taken from the Old Testament. In addition
to the altarpieces, the church houses in the main altar the canvas,
attributed to Francesco Lupicini, the Fall of the manna painted by
1625, the table of the Holy Conversation created around 1530 and
attributed to the Pistoiese artist Leonardo Malatesta. The preserved
furnishings date back to the eighteenth century.



Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poet, exhibition, artist, woman,
Unesco, art, Poetry, Poetry-Visual, SPOT, Art, Contemporary Art,



The exhibition "THE WOMAN WHO IS NOT THERE", through the SPOTs of
Elena Marini, underlines how the image of the media is conveyed the
stereotype of a woman who does not exist in reality, who does not take
into account her individual peculiarities, her desires and of his
expectations, forcing her to lose her true identity for the benefit of
a formatted model that associates her with themes like beauty,
fashion, entertainment, sexuality to the detriment of her social,
cultural and professional commitment.


The PROMOTOR COMMITTEE FOR THE PISTOIA UNESCO CLUB organized, on March
10th and 11th 2018, an exhibition by Elena Marini, a visual poet, at
the Church of Santa Maria del Carmine (Piazza del Carmine, Pistoia).

An installation that completes the exhibition, entitled "BAMBILAND",
extends the theme of physical, psychological and media violence to
children, with 27 SPOTs made in 2015, where the poet, woman and
mother, performs an unprecedented social report in the history of
Visual Poetry.
It will be introduced by Monica Bonechi (Coordinator of the Promoting
Committee for the UNESCO CLUB of Pistoia) which will be followed by
the intervention of Claudia Placanica (Author, Educator, Researcher of
Contemporary Socio-Cultures) on Visual Poetry in the SPOTs of Elena
Marini and it will end with an intervention by the artist.


UNESCO is committed above all in the educational and cultural field
through its own initiatives, to support the objectives of the AGENDA
2030 for sustainable development that in the goals to be reached,
immediately after the elimination of poverty and hunger, health and
education provides for equality of rights and opportunities.

The initiative, on the occasion of the INTERNATIONAL DAY FOR WOMEN'S
RIGHTS, aims to stimulate reflection on the recognition of gender
differences as a decisive step towards achieving the equality of
rights and opportunities, to enhance the experience, the culture and
values of which women are bearers in every field.


The event will open at 9:00 am on March 10th 2018 and on the same day
a meeting will be held at 5:00 pm on the theme "Recognizing gender
differences, rights and opportunities through creativity".
Adheres to the STUDIO 38 CONTEMPORARY ART Gallery event in PistoiaThe
exhibition will also remain open on 11/3/2018 from 9:00 to 19:00.


The invitation is addressed to citizenship. Admission is free.A total
of 39 SPOTs will be exhibited


Elena Marini SPOT 40x30 cm, are 12 and the 15x15 cm SPOTs are 27,
Name Artist: Elena Marini Name SPOT: SPOT n ° .... SPOT size: collage
on paper 40x30 cm or college on paper with blood 15x15 cm Year of
creation between 2015 and 2017Hyperlinks to the HOME of Elena Marini:
www.elenamarinipoetavisivo.com
poetry, Poetry-Visual, SPOT, Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva,
poet, Art, Contemporary Art, exhibition, artist, woman, Unesco, art,


Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poet, exhibition, artist,
woman, Unesco, art, Poetry, Poetry-Visual, SPOT, Art, Contemporary
Art,

UrlTube Magazine - The massacre of the innocents - today - Cisterna:
everyone in the street to remember Alessia and Martina, the girls
killed by their father Luigi Capasso "Cisterna will take you forever
in the heart": torchlight to remember Alessia and Martina in Latina
Six thousand people salute Martina and Alessia with a torchlight in
Cisterna Latina two girls killed Cisterna di Latina, the torment of
the aunt of the girls killed Video related to two girls killed The
aunt of the two girls killed this morning by the suicide policeman in
tears - yesterday The massacre of the innocent is a episode present in
the Gospel according to Matthew, in which Herod the Great, king of
Judea, ordered a massacre of children in order to kill Jesus, whose
birth in Bethlehem had been informed by the Magi. - Giovanni Pisano,
marble, 1301, detail of the Sant'Andrea pulpit, Pistoia Gentile da
Fabriano, 1425, detail of the Quaratesi polyptych Church of San
Niccolò Oltrarno (s Duccio da Buoninsegna, 1308-11, detail of the
mothers, tempera on board , Siena, Museo dell'Opera del Duomo Guido
Reni, 1611-1612, oil on canvas, Bologna, Pinacoteca Nazionale -
Nicolas Poussin, 1628-1629, oil on canvas, Chatilly, Musée Condé -
Church of Santa Maria del Carmine (Pistoia) lena-Marini, Pistoia,
PoesiaVisiva, poète, exposition, artiste, femme, Unesco, art, Poésie,
Poésie-Visuelle, SPOT, Art, Art contemporain, L'exposition « LA FEMME
QUI EST PAS LÀ », à travers le SPOT Elena Marini, souligne à quel
point l'image des médias étant transmis le stéréotype d'une femme en
réalité inexistante, ce qui ne tient pas compte de ses particularités
individuelles, ses désirs et de ses attentes, la forçant à perdre sa
véritable identité au profit d'un modèle formaté qui l'associe à des
thèmes comme la beauté, la mode, le divertissement, la sexualité au
détriment de son engagement social, culturel et professionnel. Le
COMITÉ ORGANISATEUR POUR LE CLUB POUR L'UNESCO DE PISTOIA organisé,
les 10 et 11 Mars 2018, une exposition d'Elena Marini, poète visuel, à
l'église de Santa Maria del Carmine (Piazza del Carmine, Pistoia). Une
installation qui complète l'exposition, intitulée « Bambiland », étend
le thème de la physique, psychologique et amical médias, avec 27 SPOT
créé en 2015, où accomplit un acte de protestation sociale sans
précédent le poète, la femme et la mère, dans l'histoire de la poésie
visuelle. Il sera présenté par Monica Bonechi (coordonnateur pour le
club du Comité d'organisation pour l'UNESCO de Pistoia) à suivre par
l'intervention de Claudia Placanica (Auteur, éducateur, chercheur en
socio-culture contemporaine) sur la poésie visuelle à Elena Marini et
SPOT il se terminera par une intervention de l'artiste. L'UNESCO est
principalement engagée dans le domaine de l'éducation et de la culture
à travers leurs propres initiatives, pour soutenir les objectifs de
l'Agenda 2030 pour le développement durable dans les objectifs à
atteindre immédiatement après l'élimination de la pauvreté et de la
faim, la santé et l ' l'éducation assure l'égalité des droits et des
chances. L'initiative, à l'occasion de la Journée internationale pour
LES DROITS DES FEMMES, comme un appel à réfléchir sur la
reconnaissance des différences entre les sexes comme une étape
décisive dans la réalisation de l'égalité des droits et des chances,
d'améliorer l'expérience, culture et les valeurs dont les femmes sont
les porteurs dans tous les domaines. L'événement s'ouvrira à 10h00 le
10 mars 2018 et le même jour une réunion aura lieu à 17h00 sur le
thème «Reconnaître les différences, les droits et les opportunités
liés au genre par la créativité». Adhère à l'événement STUDIO 38
CONTEMPORARY ART Gallery à Pistoia L'exposition restera également
ouverte le 03/11/2018 de 9h00 à 19h00. L'invitation est adressée à la
citoyenneté. L'entrée est gratuite. Un total de 39 SPOTs seront
exposés Elena Marini SPOT 40x30 cm, sont 12 et les SPOTs 15x15 cm sont
27, Nom Artiste: Elena Marini Nom SPOT: SPOT n ° .... POINT size:
collage sur papier 40x30 cm ou collé sur papier avec du sang 15x15 cm
Année de création entre 2015 et 2017 Hyperliens vers la MAISON d'Elena
Marini: www.elenamarinipoetavisivo.com la poésie, PoesiaVisiva, SPOT,
Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poète, l'art, l'art contemporain,
exposition, artiste, femme, l'Unesco, l'art, Elena-Marini, Pistoia,
PoesiaVisiva, poète, exposition, artiste, femme, Unesco, art, Poésie,
Poésie-Visuelle, SPOT, Art, Art contemporain, UrlTube Magazine - Le
Massacre des Innocents - Aujourd'hui - Réservoir: tout le monde dans
la rue pour rappeler Alessia et Martina, les petites filles tuées par
son père Luigi Capasso « Cisterna vous emmènera à jamais dans mon cœur
»: la veillée aux chandelles se souvenir Alessia et Martina en Latina
Six mille personnes saluer Martina et Alessia avec une procession aux
flambeaux dans Cisterna deux enfants Latina tués Cisterna di Latina,
l'agonie tante des filles tué Vidéos liées à deux filles tante tuée de
deux enfants ont été tués ce matin par un policier suicide en larmes -
le massacre d'hier des innocents est un cet épisode dans l'évangile de
Matthieu, où Hérode le Grand, roi de Judée, ordonna un massacre
d'enfants afin de tuer Jésus, dont la naissance à Bethléem avait
constaté de la Magi. -. Giovanni Pisano, de marbre, 1301, en
particulier la chaire de Sant'Andrea, Pistoia Gentile da Fabriano,
1425, détail du polyptyque Quaratesi Eglise de San Niccolò Oltrarno (s
Duccio di Buoninsegna, 1308-1311, partic des mères, tempera sur
panneau , Sienne, Museo dell'Opera del Duomo Guido Reni, 1611-1612,
huile sur toile, Bologne, Pinacoteca Nazionale - Nicolas Poussin,
1628-1629, huile sur toile, Chatilly, Musée Condé - Eglise de Santa
Maria del Carmine (Pistoia)Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poeta,
exposición, artista, mujer, Unesco, arte, Poesía, Poesía-Visual, SPOT,
Arte, Arte Contemporáneo, La exposición "EL mujer que no está allí", a
través del punto Elena Marini, subraya cómo la imagen del medio que se
transporta el estereotipo de una mujer en realidad no existe, que no
toma en cuenta sus peculiaridades individuales, sus deseos y sus
expectativas, obligándola a una pérdida de su verdadera identidad en
beneficio de un modelo de formato que combina temas tales como la
belleza, la moda, el entretenimiento, la sexualidad, a expensas de su
compromiso social, la cultura y el profesionalismo. El Comité
Organizador de los club por la UNESCO de Pistoia organizado, los días
10 y 11 de marzo de 2018, una exposición de Elena Marini, poeta
visual, en la iglesia de Santa María del Carmine (Piazza del Carmine,
Pistoia). Una instalación que completa la exposición, titulada
"Bambiland", amplía el tema de la física, psicológica y los medios de
comunicación amigable, con un 27 SPOT creada en 2015, donde el poeta,
mujer y madre, realiza un acto de protesta social sin precedentes en
la historia de la poesía visual. Que será presentado por Mónica
Bonechi (Coordinador para el club del Comité Organizador de la UNESCO
de Pistoia) para ser seguido por la intervención de Claudia Placanica
(Autor, educador, investigador en contemporáneo Socio-Cultura) en
Visual Poesía en Elena Marini y SPOT terminará con una intervención
del artista. La UNESCO se dedica principalmente en el campo de la
educación y la cultura a través de sus propias iniciativas, para
apoyar los objetivos de la Agenda 2030 para el desarrollo sostenible
en los objetivos a alcanzar inmediatamente después de la eliminación
de la pobreza y el hambre, la salud y l ' la educación proporciona la
igualdad de derechos y oportunidades. La iniciativa, con motivo del
DÍA INTERNACIONAL DE DERECHOS DE LA MUJER, como un llamado a
reflexionar sobre el reconocimiento de las diferencias de género como
un paso decisivo en el logro de la igualdad de derechos y
oportunidades, para mejorar la experiencia, cultura y valores de los
cuales las mujeres son portadoras en todos los campos. El evento
comenzará a las 9:00 a.m. del 10 de marzo de 2018 y el mismo día se
celebrará una reunión a las 5:00 p.m. sobre el tema "Reconocer las
diferencias, los derechos y las oportunidades de género a través de la
creatividad". Se adhiere al evento STUDIO 38 CONTEMPORARY ART Gallery
en Pistoia La exposición también permanecerá abierta el 3/11/2018 de
9:00 a 19:00. La invitación está dirigida a la ciudadanía. La entrada
es gratis. Se exhibirán un total de 39 SPOT Elena Marini SPOT 40x30
cm, son 12 y los SPOT de 15x15 cm son 27, Nombre Artista: Elena Marini
Nombre PUNTO: SPOT n ° ... Tamaño del SPOT: collage sobre papel 40x30
cm o colegio sobre papel con sangre 15x15 cm Año de creación entre
2015 y 2017 Hipervínculos a la CASA de Elena Marini:
www.elenamarinipoetavisivo.com poesía, poesía-visual, SPOT,
Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poeta, arte, arte contemporáneo,
exposición, artista, mujer, Unesco, arte, Elena-Marini, Pistoia,
PoesiaVisiva, poeta, exposición, artista, mujer, Unesco, arte, Poesía,
Poesía-Visual, SPOT, Arte, Arte Contemporáneo, UrlTube Revista - La
matanza de los inocentes - Hoy - Tanque: todos en la calle para
recordar a Alessia y Martina, las niñas asesinadas por su padre Luigi
Capasso "Cisterna le llevará siempre en mi corazón": la vigilia con
velas para recordar Alessia y Martina en Latina Seis mil personas
saludar Martina y Alessia con una procesión de antorchas en Cisterna
latinas dos niños murieron Cisterna di Latina, la agonía tía de las
niñas murió Videos relacionados con dos niñas tía matado de dos niños
muertos esta mañana por el policía suicida en lágrimas - de ayer la
matanza de los inocentes es una este episodio en el Evangelio de
Mateo, donde Herodes el Grande, rey de Judea, ordenó una matanza de
los niños con el fin de matar a Jesús, cuyo nacimiento en Belén había
inquirido de los magos. -. Giovanni Pisano, mármol, 1301, en especial
el púlpito de San Andrés, Pistoia Gentile da Fabriano, 1425, detalle
del políptico Quaratesi Iglesia de San Nicolás Oltrarno (s Duccio di
Buoninsegna, 1308-1311, partic de las madres, temple sobre tabla ,
Siena, Museo dell'Opera del Duomo Guido Reni, 1611-1612, óleo sobre
lienzo, Bologna, Pinacoteca Nazionale - Nicolas Poussin, 1628-1629,
óleo sobre lienzo, Chatilly, Museo Condé - Iglesia de Santa María del
Carmine (Pistoia) - Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, Dichter,
Ausstellung, Künstler, Frau, Unesco, Kunst, Poesie, Poesie-visuell,
SPOT, Kunst, Zeitgenössische Kunst, Die Ausstellung „Die Frau, die
nicht da ist", durch den SPOT Elena Marini, unterstreicht, wie das
Bild der Medien gefördert werden das Klischee einer Frau in
Wirklichkeit nicht vorhanden, was nicht wegen seiner individuellen
Besonderheiten nimmt, seine Wünsche und seine Erwartungen, sie zu
einem Verlust seiner wahren Identität zu Gunsten eines formatierten
Modell zwingt, die Themen wie Schönheit, Mode, Unterhaltung,
Sexualität auf Kosten der sein soziales Engagement, Kultur und
Professionalität verbindet. Das Organisationskomitee für den CLUB FüR
UNESCO PISTOIA organisierte am 10. und 11. März 2018 eine Ausstellung
von Elena Marini, visuellem Dichter, in der Kirche Santa Maria del
Carmine (Piazza del Carmine, Pistoia). Eine Installation, die die
Ausstellung ergänzt, mit dem Titel „Bambiland" erstreckt sich das
Thema der physischen, psychische und Medien freundlich, mit 27 SPOT im
Jahr 2015 geschaffen, wo die Dichter, Frau und Mutter, einen Akt des
sozialen Protests führen beispiellos in der Geschichte der visuellen
Poesie. Es wird von Monica Bonechi (Koordinator für den Club des
Organisationskomitee für die UNESCO von Pistoia) eingeführt werden,
durch die Intervention von Claudia Placanica (Autor, Pädagoge,
Forscher in der zeitgenössischen Soziokultur) auf Visuelle Poesie in
Elena Marini und SPOT befolgt werden Es wird mit einer Intervention
des Künstlers enden. UNESCO ist in erster Linie auf dem Gebiet der
Bildung und Kultur durch ihre eigenen Initiativen engagiert, die Ziele
der Agenda 2030 für eine nachhaltige Entwicklung in den Zielen zu
unterstützen unmittelbar nach der Beseitigung der Armut zu erreichen
und Hunger, Gesundheit und l ' Bildung sorgt für Gleichberechtigung
und Chancengleichheit. Die Initiative, anlässlich des Internationalen
Tages für die Frauenrechte, als Aufruf über die Anerkennung der
Unterschiede zwischen den Geschlechtern als einen entscheidenden
Schritt bei der Verwirklichung der Gleichheit der Rechte und
Möglichkeiten zu reflektieren, um die Erfahrung zu verbessern, Kultur
und Werte, von denen Frauen in jedem Bereich Träger sind. Die
Veranstaltung wird am 10. März 2018 um 9.00 Uhr eröffnet und am selben
Tag findet um 17.00 Uhr ein Treffen zum Thema "Anerkennung von
geschlechtsspezifischen Unterschieden, Rechten und Möglichkeiten durch
Kreativität" statt. Teilnahme an der STUDIO 38 CONTEMPORARY ART
Galerie in Pistoia Die Ausstellung bleibt auch am 11/3/2018 von 9:00
bis 19:00 Uhr geöffnet. Die Einladung ist an die Staatsbürgerschaft
gerichtet. Der Eintritt ist frei. Insgesamt werden 39 SPOTs
ausgestellt Elena Marini SPOT 40x30 cm, sind 12 und die 15x15 cm SPOTs
sind 27, Name Künstler: Elena Marini Name SPOT: SPOT Nr. .... SPOT
Größe: Collage auf Papier 40x30 cm oder College auf Papier mit Blut
15x15 cm Jahr der Erstellung zwischen 2015 und 2017 Hyperlinks zum
HOME von Elena Marini: www.elenamarinipoetavisivo.com Poesie,
Poetry-Visual, SPOT, Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, Dichter,
Kunst, Zeitgenössische Kunst, Ausstellung, Künstler, Frau, Unesco,
Kunst, Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, Dichter, Ausstellung,
Künstler, Frau, Unesco, Kunst, Poesie, Poesie-visuell, SPOT, Kunst,
Zeitgenössische Kunst, UrlTube Magazin - Das Massaker der Unschuldigen
- Heute - Tank: jeder in der Straße Alessia und Martina zu erinnern,
die kleinen Mädchen von seinem Vater Luigi Capasso getötet „Cisterna
bringt Sie immer in meinem Herzen": die Kerzenlichtmahnwache Alessia
und Martina in Latina sechstausend Menschen zu erinnern, grüßen
Martina und Alessia mit einem Fackelzug in Cisterna Latina zwei
Kindern Cisterna di Latina getötet, die Tante Qual der Mädchen getötet
Videos im Zusammenhang mit zwei Mädchen getötet Tante von zwei heute
Morgen getötet Kindern durch Selbstmord Polizisten in Tränen - gestern
das Massaker der Unschuldigen ist ein diese Episode im
Matthäus-Evangelium, wo Herodes der Große, König von Judäa, ein
Massaker an Kindern bestellt, um Jesus zu töten, dessen Geburt in
Bethlehem aus der magi ermittelt hatte. -. Giovanni Pisano, Marmor,
1301, vor allem der Kanzel von Sant'Andrea, Pistoia Gentile da
Fabriano, 1425, Detail der polyptych Quaratesi Kirche von San Niccolò
Oltrarno (s Duccio di Buoninsegna, 1308-1311, insbeson von Müttern,
Tempera auf Holz , Siena, Dommuseum Guido Reni, 1611-1612, Öl auf
Leinwand, Bologna, Pinacoteca Nazionale - Nicolas Poussin, 1628-1629,
Öl auf Leinwand, Chatilly, Musée Condé - Kirche Santa Maria del
Carmine (Pistoia)

Bambiland di ElenaMarini in mostra a Pistoia. Un 8Marzo tra
Poesiavisiva e un' installazione con le tracce del sangue
dell'artista.

Elena-Marini, Pistoia, PoesiaVisiva, poeta, mostra, artista, donna,
Unesco, art, Poesia, Poesia-Visiva, SPOT, Arte, Arte Contemporanea,


--
.

da Francesco Bonazzi Bonazeta Vr -

.

Monday, October 16, 2017

Artverona. Flavio Favelli vince PremioIcona. Tutti i vincitori ad Artverona 2017, la fiera diretta da Adriana Polveroni.

Artverona. Flavio Favelli vince PremioIcona. Tutti i vincitori ad
Artverona 2017, la fiera diretta da Adriana Polveroni.

I vincitori del Premio OTTELLA for GAM

VINCITORI DEL PREMIO OTTELLA FOR GAM

In occasione di ArtVerona 2017, il Premio Arte Contemporanea per la
Galleria d'Arte Moderna Achille Forti di Verona "OTTELLA for GAM"
approda alla sua seconda edizione. Bianco di Julia Bornefeld (Galleria
Antonella Cattani, Bolzano) e Notes for a book "Dear Michael" di
Antonio Rovaldi (Galleria Michela Rizzo, Venezia) sono le opere
vincitrici quest'anno di OTTELLA for GAM.


I PREMI ARTVERONA 2017 - Take #1 I vincitori del Premio OTTELLA for
GAM | Take 2# Premio AMIA per i8 spazi indipendenti | Take 3# La
selezione Level 0 | Take 4# I vincitori del Premio Display | Take 5#
Premio Rotary Club Asolo


Foto 1: Julia Bornefeld, Bianco, 2017, foto edizione 1/1, stampa
digitale su carta fotografica e cornice in legno combusta, courtesy
Antonella Cattani Contemporary Art, Bolzano


FOR GAM
Foto 2: Antonio Rovaldi, Notes for a book Dr Dear Michael dz, 2017, 93
x 150 cm, ed. 3, stampa fotografica e testo, courtesy Galleria Michela
Rizzo, Venezia



TAKE 2# MORE - a museum of refused and unrealised project vince il
Concorso di ArtVerona | Art Project Fair dedicato agli spazi
indipendenti, i8. Si rafforza la collaborazione sulla ricerca dei
gruppi indipendenti con il MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI
secolo di Roma

Alla sua ottava edizione, il Concorso è dedicato alle realtà
indipendenti italiane che sperimentano la ricerca nei linguaggi del
Contemporaneo, possibile grazie al sostegno di AMIA – Azienda
Multiservizi di Igiene Ambientale, da tre anni partner di progetto.
Continua a leggere…





Foto 1: MORE - a museum of refused and unrealis ed project



TAKE 3# GLI ARTISTI SELEZIONATI DAI 10 DIRETTORI DEI MUSEI PER IL
PROGETTO LEVEL 0

Quinta edizione del progetto che trova in ArtVerona e nella
collaborazione dei direttori di musei e istituzioni d'arte
contemporanea un'occasione di supporto e visibilità per gli artisti in
fiera.
Quinta edizione del progetto che trova in ArtVerona e nella
collaborazione dei direttori dei principali musei e delle istituzioni
d'arte contemporanea un'occasione di supporto e visibilità per gli
artisti in fiera. I direttori dei 10 musei coinvolti quest'anno
-Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, Galleria Civica
di Modena, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea A. Forti – Palazzo
della Ragione di Verona, Galleria Nazionale d'Arte Moderna e
Contemporanea di Roma, Kunst Merano Arte di Merano, Mart di Trento e
Rovereto, Museion di Bolzano, Museo Civico di Bassano, Museo del
Novecento di Milano e Palazzo Ducale di Mantova - individuano uno o
più artisti, impegnandosi a promuoverli entro il 2018 all'interno
della loro programmazione attraverso un talk, una presentazione o una
mostra: modalità semplici ma funzionali, destinate a un pubblico
allargato che ama essere informato sulle ricerche della nostra
contemporaneità. Continua a leggere…



TAKE 4# I VINCITORI DEL PREMIO DISPLAY AD ARTVERONA 2017

É la terza edizione del riconoscimento promosso da ArtVerona, volto a
premiare i due stand, uno per padiglione, che hanno saputo nella
maniera più innovativa ed elegante proporre i propri artisti, le
proprie opere nel proprio spazio.

10 A. M. Art di Milano (padiglione 11, stand E4) e Z2O Sara Zanin
Gallery di Roma (padiglione 12 stand SC11) sono le due gallerie
vincitrici per i migliori progetti allestitivi. Continua a leggere…



Foto 1: 10 A. M. Art di Milano (padiglione 11, stand E4)

Foto 2: Z2O Sara Zanin Gallery di Roma (padiglione 12 stand SC11)



TAKE 5# LE OPERE DI DŽENAN HADŽIHASANOVIĆ E DI MARCO NERI ACQUISITE AD
ARTVERONA 2017 DA ROTARY CLUB ASOLO

Prosegue per il secondo anno consecutivo la collaborazione tra
ArtVerona e il Rotary Club Asolo per il Premio Rotary Club Asolo per
giovani artisti, che consiste nell'acquisto in fiera di un'opera di un
artista emergente. Continua a leggere…



Foto 1: Dženan Hadžihasanović, Blank Title, 2017, acrylic on canvas,
30x30 cm _ Prometeogallery di Ida Pisani, Milano

Foto 2: Marco Neri, Senzatetto, 2009, acrilico su tela, 50x45 cm _
Galleria Pack di Milano

Dati di manifestazione: 140 gallerie, di cui 35 presenti per la prima
volta, 14 nuove realtà indipendenti e 20 nel settore editoria, 480
coppie di collezionisti vip italiani e stranieri ospitati in città, 30
in più rispetto al 2016. Incrementi sensibili sia nel numero di
espositori (+10% nel 2016 e +30% complessivamente nell'ultimo
triennio), sia di visitatori (+12% per 22 mila presenze totali).


In occasione di Art Verona 2017

Prom
oted
by
In collabora
tion with
MORE
-
a museum
of refused and unrealis
ed project
vince il Concorso di ArtVerona | Art Project
Fair dedicato agli spazi indipendenti, i8. Si rafforza la
collaborazione sulla ricerca dei gruppi
indipendenti con il
MAXXI
-
Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma.
Verona, 15 Ottobre 2017

Alla sua ottava edizione, il Concorso è dedicato alle realtà indipendenti
italiane che sperimentano la ricerca nei linguaggi del Contemporaneo,
possibile grazie al sosteg
no di
AMIA

Azienda Multiservizi di Igiene Ambientale, da tre anni partner di progetto.
La Giuria
-
composta da
Cristiano Seganfreddo
,
ideatore e curatore del format, direttore di Progetto
Marzotto;
Massimiliano Tonelli
,
direttore di Artribune, storico
media partner del progetto;
Riccarda
Mandrini
,
Art Market
consultant
e VIP Relations di ArtVerona;
Simone Ciglia
e
Giulia Ferracci
,
rispettivamente ricercatore e curatrice della piattaforma The
Independent del MAXXI, Museo nazionale
delle arti del XXI seco
lo,
partner di progetto
e
Maurizio Alfeo
,
Direttore Generale di AMIA
ha individuato
quale migliore progetto declinato sul tema indicato quest'anno, il
viaggio
,
MORE
-
a museum
of refused
and unrealis
ed project
.
AMIA, assegna un premio di 2.000 euro, con la seguente motivazione
espressa della Giuria:
"Il Premio quest'
anno va a
MORE
per il rigore scientifico della ricerca accademica, la sua accessibilità,
per la sua prospettiva di crescita contenutistica e
di sostenibilità".
A questo, si aggiunge un secondo riconoscimento, il FOCUS sul numero
di Novembre di Artribune.
Con questa edizione
si rafforza la collaborazione sulla ricerca dei gruppi indipendenti con il MAXXI
-
Museo Nazionale delle Arti del XXI sec
olo
di Roma, come azione concreta di reciproco impegno nella
promozione degli spazi indipendenti.
Il MAXXI
in occasione di The Indepe
n
dent a marzo/aprile 201
8 dedicherà un wall alla realtà vincitrice di
quest'anno.


--


,
il Premio Arte Contemporanea per la Galleria
d'Arte Moderna Achille Forti di Verona "OTTELLA for GAM" approda alla sua
seconda
edizione
.
Questo riconoscimento è destinato a incrementare il patrimonio
artistico della Galleria civica veronese
che
ha tra i suoi obiettivi più rilevanti la divulgazione della conoscenza
dell'arte contemporanea.
b
ianco
di Julia Bornefeld
(Galleria Antonella Cattani, Bolzano) e
Notes for a book "Dear Michael"
di
Antonio Rovaldi (Galleria Michela Rizzo, Venezia)
sono le opere vincitrici quest'anno di OTTELLA fo
GAM con le seguenti motivazioni:
Julia Bornefeld
:
Una nuvola bianca si alza sem
pre più e si espande, ma lasciando alle sue spalle un cielo
nero e tutto intorno una cornice bruciata.
Quindi "bianca" come dice il titolo è il risultato di un sacrificio di
tutto ciò che la circonda e l'ha generata.
L'opera fa riflettere sulla facilità de
l consumo umano.
Antonio Rovaldi:
L'esplorazione nel perimetro di Manhattan racconta di una periferia
universale, come
percezione intima di una esplorazione in walking artist pertinente a
mille e una città.
Il pre
mio
è stato sostenuto da
l
mecenatismo e dalla passione per l'arte di
Francesco e Michele
Montresor, contitolari
della casa vinicola veronese Ottella
i quali acquistano una o più opere di giovani
artisti emergenti e/o di autori riconosciuti, tra quelle esposte in
occasione di ArtVe
rona 2017, a favore della
GAM.
«
Il nostro lavoro

affermano entusiasti
-
si fonda sui concetti fondamentali di s
ostenibilità, rispetto,
valorizzazione e salvaguardia. In questa prospettiva la passione per
la cultura e per l'arte contemporanea
trasmessaci da nostro padre è parte integrante della missione della
nostra famiglia. Poter dare il nostro
contributo alla valorizzazione della GAM rappresenta un modo concreto
per proiettare la nostra azienda al di
fuori di un'ottica puramente commerciale
e personale, e credere nel museo come occasione di crescita, confronto
e dialogo per la città di Verona
»
.
Il premio, che si inserisce all'interno del fit
to programma di eventi organizzati
dalla fiera, in collaborazione
sempre più stretta con le istituzio
ni cittadine,
«
è stato concepito per dare maggiore valorizzazione e sostegno
alla Galleria d'Arte Moderna Achille Forti

dichiara
Francesca Briani, Assessore alla Cultura del Comune
di Verona

tramite l'acquisizione di opere che possano fornire una pano
ramica sempre più completa e uno
sguardo più attento alle recenti tendenze della produzione artistica
nazionale ed internazionale, permettendo
alla Galleria di consolidarsi
come una realtà dinamica e in costante
crescita
»
.
La commissione
giudicatrice di quest'anno è
composta da Francesca Briani,
assessore alla Cultura del Comune
di Verona,
Patrizia Nuzzo,
responsabile della Direzione Artistica e delle Collezioni d'Arte della
Galleria d'Arte
Moderna Achille Forti,
Francesco Montresor,
cont
itolare di OTTELLA,
Franco Piavoli
, regista cinematografico
e fotografo
, Mariateresa Pizza,
direttrice del Museo Archivio Laboratorio Franca Rame Dario Fo
.
Comunicato stampa
Gli artisti selezionati dai 10
direttori dei musei per il progetto Level 0
Verona, 15 ottobre 2017
.
Quinta
edizione del progetto che trova in ArtVerona e nella collaborazione
dei direttori di musei e istituzioni d'arte contemporanea un'occasione
di supporto e visibilità per gli
artisti in fiera.
Quinta edizione del progetto che trova in ArtVerona e nella
collaborazione dei direttori dei
principali musei e delle istituzioni d'arte contemporanea
un'occasione di supporto e visibilità per
gli artisti in fiera.
I direttori dei
10
musei coinvolti
quest'anno
-
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di
Prato,
Galleria Civica di Modena, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea A. Forti

Palazzo
della Ragione di Verona,
Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, Kunst
Merano Arte di Merano, Mart di Trento e Rovereto, Museion di Bolzano, Museo Civ
ico di
Bassano, Museo del Novecento di Milano e Palazzo Ducale di Mantova
-
individuano uno o più
artisti,
impegnan
dosi a promuoverli entro il 2018
all'interno della loro programmazione attraverso
un talk, una presentazione o una mostra: modalità semplici
ma funzionali, destinate a un pubblico
allargato che ama essere informato sulle ricerche della nostra contemporaneità.
Q
ueste le scelte dei 10
direttori dei musei:
Alek O
., rappresentata in fiera da Frutta Gallery di Roma, è stata
selezionata dal Kunst
Meran
-
Merano
Arte di Merano
Alice Cattaneo
, rappresentata in fiera da Galleria Collicalligreggi di Catania, è
stata selezionata dal
Museo del Novecento di Milano
Ivan Barlafante
, rappresentata in fiera dalla Galleria Michela Rizzo di Venezia, è stata se
lezionata dal
Museo Civico di Bassano del Grappa
Luca Bertolo
, rappresentato in fiera da Spazio A di Pistoia, è stata selezionato
dal MART Museo di arte
moderna e contemporanea di Trento e Rovereto
Lucia Cristiani
, rappresentata in fiera da Placentia Arte
di Piacenza, è stata selezionata dalla Galleria
d'Arte Moderna A. Forti
-
Palazzo della Ragione di Verona
Discipula
, rappresentati in fiera da MLZ Art Dep di Trieste, sono stati
selezionati dalla Galleria Civica
di Modena
Fabrizio Prevedello
, rappresentat
o in fiera da Cardelli e Fontana Arte Contemporanea di Sarzana
(SP), è stata selezionato dal Centro per l'arte contemporanea Luigi
Pecci di Prato
Arcangelo Sassolino
, rappresentato in fiera da Rolando Anselmi di Berlino, è stato
selezionato dalla
Galleria
Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma
Anna Di Prospero
, rappresentata
in fiera da
MLB Maria Livia Brunelli Gallery
di
Ferrara, è stata
selezionata
da Palazzo Ducale di Mantova
Julia Bornefeld
, rappresentata
in fiera da
Antonella Cattani
Contemporary Art
di Bolzano, è stata
selezionata
da Museion di Bolzano

-
I vincitori del
Premio Display ad ArtVerona 2017
Verona, 15 ottobre 2017.
E' la terza
edizione del riconoscimento promosso da ArtVerona, volto a
premiare i due stand, uno per padiglione
,
che hanno saputo nella maniera più innovativa ed elegante
proporre i propri artisti, le proprie opere nel proprio spazio.
Display
è un riconoscimento che ArtVerona assegna
agli spazi che
perseguono un criterio
progettuale
, per qualificare ulteriormente
la presenza dell'offerta nei padiglioni. Una sorta di anticorpo
interno alla sua stessa struttura, che vede in
Patrizia Moroso
, imprenditrice che ha fatto della ricerca e
della cura per il dettaglio una cifra stilistica a livello internazionale, la
preside
nte della Commissione
che seleziona
i due progetti più meritori, riconoscendo alle gallerie vincitrici
un'agevolazione di 2000
euro sull'iscrizione per il 2018
.
10 A. M. Art di Milano
-
pad 11, stad E4
-
e
Z2O Sara Zanin Gallery di Roma

pad. 12, stand
SC11
-
sono le due
gallerie vincitrici
per
i migliori progetti allestitivi.
A queste gallerie, si affiancano
due
menzioni speciali a due spazi: la galleria Massimodeluca,
pad
12, stand G9 e
Conceptual Galleria d'Arte Contemporanea,
pad 11, stand D11.
Le opere di
Dženan Hadžihasanović
e di Marco Neri acquisi
te
ad ArtVerona 2017
da Rotary
Club Asolo.
Verona, 15
ottobre 2017.
Prosegue per il secondo anno consecutivo la collaborazione tra ArtVerona
e il Rotary Club Asolo per
il
Prem
io Rotary Club Asolo per
giovani artisti
,
che consiste nell'acquisto
in fiera di un
'opera di un artista emergente.
Oggi
è stata selezionata e acquisita
l'opera di
Dženan Hadžihasanović
,
Blank Title
, 2017, a
crylic on
canvas,
30x
30 cm
, presentato in fiera dalla
Prometeogallery di Ida Pisani
, Milano.
Quest'anno
, inoltre,
Rotary Clu
b Asolo ha voluto assegnare un premio acquisto
anche
ad un artista
italiano con un percorso già consolidato,
Marco Neri
,
per l'opera
Senzatetto
, 2009, acrilico su
tela,
50x45
cm
, presentato in fiera dalla
Galleria Pack
di
Milan
--
.Art, Artverona, ArtVerona Arte, Fair, Flavio Favelli, Fondazione
Sales, Maria Grazia Galesi, Sasha Vinci, vincitori, Z2O Sara Zanin
Gallery

da Francesco Bonazzi Bonazeta Vr -Bonazeta Vr -

.

Wednesday, May 24, 2017

Marina Abramovic imitata da Virginia Raffaele performance a Facciamo che io ero Rai2 Una presa per i fondelli - Arte contemporanea

Marina Abramovic imitata da Virginia Raffaele

Marina Abramovic imitata da Virginia Raffaele performance a Facciamo che io ero Rai2 come una presa per il cuxo - Arte contemporanea - Performance art MARINA ABRAMOVIC VIDEO, VIRGINIA REFLECT IMIT: BRINDISI IN THE LANGHE (WE MAKE THAT I AM) - Among the imitations that Virginia Raffaele will propose to Let us that I was there was also that of the contemporary artist Marina Abramovic. The woman is very active even at this moment ready to move towards ever-changing situations. Of course, there is also the one associated with the tasting we will see between 28 and 29 September in Langhe. In fact there a Piedmontese family produces quality wine for three generations. In this situation there will be a performance by Marina Abramovic who will present himself to surprise everyone with his contemporary art. It will be interesting to see how this situation will then affect the stage of the moment surely through very attractive and interesting situations. (By Matteo Fantozzi)

Performance art
Artistic movement
Performance art, Art, Arte, Arte Contemporanea, arti visive, artisti, Marina-Abramovic, performance, Performance-art, Ra2 - rendered in Italian as an art performance or artist performance, is an artistic action, generally presented to an audience, which often invests in interdisciplinary #MarinaAbramovic imitata da #VirginiaRaffaele #performance a #Facciamocheioero #Rai2 www.omniars.blogspot.com/2017/05/marina-abramovic-imitata-da-virginia.html #Omniars #Abramovic aspects.

MARINA ABRAMOVIC VIDEO, VIRGINIA RAFFAELE IMITATES THE CELEBRATES CONTEMPORARY ARTIST (WE DO IT I AM) - Marina Abramovic will be one of the characters Virginia Raffaele will propose in the new episode of "Let's Be That I Was", the premiere aired show on Raidue. At the debut he launched the imitation of Fiorella Mannoia, but today could have come the time of the artist born in Belgrade. This is not an "unpublished" imitation, because Virginia Raffaele has already worn the "mask" of Marina Abramovic. So today he will fly in his repertoire: the comic and imitator has launched this character in Venice to promote the performance tour. He chose the Biennale as a location to debut the imitation of one of the most genius and acclaimed contemporary artists. "I met him two years ago, it was a blast, I did it," Virginia Raffaele told years ago to explain how the idea of ​​imitating Marina Abramovic was born. For that show he thought of a game of mirrors that revolve around her, what was invented now instead? MARINA ABRAMOVIC VIDEO, THE FIRST IMITATION OF VIRGINIA RAFFAELE (WE DO THAT I THE ERO) - The great interpreter of exhilarating "masks", Virginia Raffaele, is a great fan of Marina Abramovic, who would steal "genius" as he did Reveal to Vanity Fair's microphones. A long red dress, her hair gathered in a braid; Virginia Raffaele presented herself in the robe of the famous artist in Venice. A game of intense looks with the passers-by and the word "performance" to highlight the quality of his performances, which in fact had little artistic value compared to those of Marina Abramovic. The re-reading of the art of the "Grandmother of performance art" takes place through the deforming and explanatory lens of his irony. So in the theater: "I do contemporary art, not everyone can do contemporary art. Not everyone can understand contemporary art. However, everyone can pay to see contemporary art. This is performance. " MARINA ABRAMOVIC VIDEO, CAREER OF CONTEMPORARY ARTIST (WE DO IT I AM) - Marina Abramovic is a very prestigious artist in the contemporary art scene. Born in Belgrade in 1946, he came to the artistic world at the age of 14 when he assisted in the realization of a work by a father's acquaintance. From 1965 to 1972 he attended the Academy of Fine Arts in Belgrade, then became a teacher at another academy, and in the meantime he also became an active participant in the world of contemporary art. Realizes his first performances, with Rhythm 10 of 1973, for example, focuses on the importance of gestures. This show uses twenty knives and two recorders: slides one of the blades between the fingers of his hand and when cut he takes another knife, leaving the recorder active. When he resumes recording, he tries to replicate the same situation with the same gestures, Ricerche correlate a Virginia Raffaele performance virginia raffaele spettacoli 2017 virginia raffaele tour 2017 virginia raffaele milano virginia raffaele roma virginia raffaele virginia raffaele brancaccio virginia raffaele performance recensioni virginia raffaele roma 2017 Ricerche correlate a performance performance pronuncia performance significato performance plurale performance accento performance virginia raffaele performance integratore performance sinonimo performance palestra trying to go wrong

at the exact same moment. In 1976, he moved to Amsterdam where he linked a relationship with Ulay, a German artist with whom he performed other performances. When in 1988 their relationship ended their relationship closes on the Chinese Wall. In 1997, however, Marina Abramovic won the Golden Lion at the Venice Biennale with the performance, Balkan Baroque. - Marina Abramovic imitata da Virginia Raffaele performance a Facciamo che io ero Rai2 come una presa per il cuxo - Arte contemporanea -

Marina Abramovic imitata da Virginia Raffaele performance a Facciamo che io ero Rai2 Una presa per i fondelli - Arte contemporanea

Friday, October 14, 2016

12 ° edizione di ArtVerona Art Fair artisti e progetti d'arte per la fiera e per la città di Verona

12 ° edizione di ArtVerona 12 ° edizione di ArtVerona Art Fair artisti e progetti per la fiera e per la città Art Fair progetto vuole essere una proposta sempre più raffinata di espositori, artisti e progetti per la fiera e per la città. Grazie al piano di acquisto consolidato, a nuovi riconoscimenti e concorsi, ad un sempre più forte e la rete estesa con le istituzioni, ArtVerona persegue l'intento di essere un tangibile volano con cui migliorare il sistema dell'arte italiano.
Il 12 ° edizione di ArtVerona | Art Fair del progetto si svolgerà nei padiglioni 11 e 12 della Veronafiere, da Venerdì 14 a Lunedi 17 ottobre. Questa è la fiera d'arte moderna e contemporanea che si concentra su essere una destinazione privilegiata per espositori e collezionisti che possono trovare un valore distintivo nel tailor made disposizione, l'attenzione per la cura e la qualità delle proposte, la vocazione per la ricerca e la sperimentazione, la talent scouting di attività e il sostegno ai giovani nuovi arrivati ​​- siano essi artisti, galleristi o curatori -, e nella facilità d'uso e il fascino della città. Convinto che uno dei principali fattori competitivi del nostro paese sta nel rapporto tra il tessuto socio-culturale e sistema di business di influenza reciproca, ArtVerona continua la sua attività investigativa ha lanciato nel 2014 e, dopo il lancio di Open Source scorso aprile, in occasione della 50 ° edizione di Vinitaly, che ha caratterizzato l'azienda Marchesi Antinori come un esempio di nuovo mecenatismo, ha annunciato una nuova importante sinergia con la Bevilacqua La Masa di Venezia Fondazione, Regione Veneto e Confindustria Veneto per il progetto culturale Alchimie: cinque artisti chiamati mantenere i contatti con cinque imprese locali, con l'obiettivo principale di portare il mondo degli affari più vicina a quella dell'arte e della cultura. La formazione del suo piano di acquisto offre anche una forma di realizzazione tangibile di questa polarità virtuoso. la Domus Acquisizioni Fondo, del valore di 100.000 euro è stato rinnovato ancora una volta per il 2016 ed è sostenuta per il terzo anno esecuzione da parte di un partner istituzionale come Domus Fondazione per l'arte moderna e contemporanea, principale dell'evento Partner, creato da Cariverona, per sostenere gli artisti e le gallerie che partecipano alla fiera e arricchire la città collezioni; esso sarà affiancato, per il secondo anno, dalle acquisizioni fondo di private per l'arte contemporanea, che coinvolto un pool di collezionisti e imprenditori in un piano quinquennale, volto a sostenere l'arte emergente impianto con un investimento iniziale di 50.000 euro, che può essere implementato grazie al coinvolgimento di nuovi collezionisti. La nascita di un nuovo riconoscimento è stato anche annunciato. Il Premio Rotary Club Asolo per l'arte contemporanea e giovani artisti, che consiste nell'acquisto durante la fiera di un'opera di un artista emergente per il valore di 3.000 euro, con un impegno implementabile a lungo termine. ArtVerona mantiene il suo impegno a sostenere il sistema dell'arte italiano, dalle gallerie ai musei, dai curatori a artisti e collezionisti, con progetti durante la fiera come livello 0, il formato che vede i direttori di diverse italiana istituzioni d'arte moderna e contemporanea coinvolti durante l'evento per identificare un artista che promuoveranno attraverso le loro sedi oltre il prossimo anno; atupertu, un format di successo, la cui seconda edizione è curata da Eva Comuzzi, offrendo al pubblico la possibilità di incontrare gli artisti che partecipano al bel viso a viso, al loro rispettivo gallerie, con calendario di incontri brevi della durata di 30 minuti; Messa a fuoco XX, il percorso espositivo dedicato al dopoguerra Master italiano che, grazie alla collaborazione con la Galleria d'Arte Contemporanea Civile di Ascoli Piceno, questo anno si concentra sulla produzione poetica intima e sensibile di Osvaldo Licini; momenti di analisi, che si aprirà con Catterina Seia e Andrea Bruciati, che saranno parlando con Anna Somers Cocks, ispirandosi al "Che cosa è l'arte per "sondaggio tenuto da The Art Newspaper, e si concluderà con incontri con diverse importanti collezionisti italiani, chi lo farà dire al pubblico ciò che li ha portati a collezionare opere d'arte, sotto la guida di Adriana Polveroni, curatore della ArtVeronaTalk. Accreditato tra i principali eventi del settore, ArtVerona è una fiera che costruisce reti, relazioni e opportunità, un modus operandi che lo vede riconosciuta dalle organizzazioni con le quali è collabora, prima e soprattutto ANGAMC- l'Associazione Nazionale Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea, e da numerosi nazionali e istituzioni territoriali, come la Soprintendenza delle Belle Arti e Paesaggistici per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, il Museo Civile, Università e Accademia di Belle Arti di Verona. Si conferma l'approccio volto a ricerca e sperimentazione, come le attività principali che lo contraddistinguono all'interno del commercio settore giusto. Come confermato da sezioni come Raw Zone, uno spazio aperto a 12 gallerie che sono presentati con nuovi progetti curatoriali, espressamente dedicato alla ricerca e all'innovazione, con un occhio sul mercato più giovane, e Tangram, la nuova piattaforma ispirato al famoso enigma basato sulla ripartizione e la ricreazione di geometrica forme per costruire figure che si riferiscono alla realtà; una sezione solo su invito, per le gallerie di ricerca, la natura "fluido", di cui prevede una comunicazione condivisa tra le diverse organizzazioni coinvolte, che sarà presentato in posizione ideale secondo un progetto relazionale che li differenzia dalla proposta monografica di Raw Zone e dal soliti spazi espositivi. Un innovativo approccio nuovo da ArtVerona, che mira a sostenere la crescita di nuovo interlocutori per la graduale creazione di fedeltà comune, in cui la fiera sarà un interlocutore attivo. Questo è un arrangiamento condivisa anche da formati come Artes, la terza tappa del progetto di ricerca, divulgazione e la partecipazione tecniche artistiche, che, dopo aver indagando pittura e disegno, quest'anno assegna Valentina Lacinio un focus sul mezzo fotografico. Il punto di partenza, come sempre, le dodici Master, in questo caso della fotografia, individuati tra quelli rappresentati in fiera, che si estenderà verso l'installazione congiunta dei 50 giovani artisti prendendo parte. guadagni sperimentazione importanza nella i7, il formato a cura di Cristiano Seganfreddo dedicato al indipendenti organizzazioni non-profit coinvolti nel nostro paese in attività di ricerca contemporanea, la settima edizione di che sarà ospiterà 16 associazioni e gruppi, che hanno risposto con i loro progetti di un concorso pubblicato nel Artribune il tema principale dei quali è la condivisione d'arte, considerata come la trasformazione delle economie, cambiare in professioni e nascita di nuove forme di relazione e di aggregazione. Tra le azioni finalizzate alla promozione del sistema dell'arte italiana, il seguente sono stati confermati ancora una volta per questo anno: Icona, il concorso, giunto alla sua undicesima edizione, che nomina una Commissione presieduta da Gianfranco Maraniello, direttore del Mart di Trento e Rovereto, per identificare l'opera più rappresentativa della edizione 2016, un lavoro che diventerà l'immagine della campagna della manifestazione per la prossima edizione, così come entrare nel museo del deposito; e display, che nomina una Commissione presieduta da Patrizia Moroso, imprenditrice e fine interprete dello stile e del design, un membro del Comitato di Direzione ArtVerona, di assegnare due espositori il premio per la migliore esposizione, con un bonus di 2.000 euro da spendere per la partecipazione alla prossima edizione della fiera. Il ruolo e la partecipazione di ArtVerona è cresciuto rispetto alla offerta culturale di Verona, che vedrà il istituzioni e spazi museali si aprono le loro porte in autunno per piattaforma condivisa, che trae ispirazione da Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) per una rilettura della contemporaneità. Durante ArtVerona AMO - Arena Museo ospiterà la mostra Nitsch e il Teatro a cura di Hubert Klocker, che prende in esame il legame tra Hermann Nitsch, la sua sperimentazione drammatica e la storia della teatro contemporaneo: le opere sarà accompagnata da bozzetti, foto di scena e costumi disegnati dal Maestro che ha teorizzato o.m. Teatro. Alla Protomoteca della Biblioteca Civica, sede dell'Archivio Regionale di Videoarte, l'evento Così fan tutte, oo la scuola di amanti a cura di Giulia Casalini, delinea i concetti di fedeltà, identità e genere presente in Mozart lavorare, con una selezione di video prestazioni. Nella storica cornice della Chiesa di San Francesco al Corso - Museo degli Affreschi, progetti ASLC per l'arte presenta la site-specific di installazione La finta semplice del giovane napoletana artista del suono Roberto Pugliese, a cura di Valerio Dehò e ispirato l'aspetto più innovativo della poetica di Mozart. Nel frattempo, la Loggia Vecchia, in Piazza dei Signori, ospita l'installazione Nota in do lenti di Raffaella Formenti, che prende forma dalla Regina della Notte di Mozart Il flauto magico, proprio come le note sono nati a seguito di un punteggio, e le parole nascono da quelle stesse note. Infine, gli spazi di strutture dell'Università di Verona ospiterà le due opere di Michele Amato e Alice Padovani la frutto della campagna di crowdfunding turni d'arte promosse nel 2015 in collaborazione con Celeste Network e Verona Università, e, al di fuori della città, la Galleria Civica di Trento sarà inaugura la mostra personale di Andrea Galvani, il risultato della scelta fatta dal Mart per l'edizione 2015, di livello 0, uno dei più grandi artisti italiani che operano in campo internazionale, vincitore dell'edizione 2015 del Concorso Icona. 12 ° edizione di ArtVerona Art Fair artisti e progetti per la fiera e per la città - - Omniars Magazine arti visive, pittura, disegno tecniche pittoriche, affresco acquerello, iconografia , storia dell’arte, estetica, fumetto omniars urltube bonazeta omniars omniars.blogspot omniars, urltube, bonazeta, omniars omniars.blogspot